Festa dla Castigna 20 e 21 ottobre 2018

20 e 21 ottobre 2018

ARTIGIANATO, CASTAGNE E CORSA DELLE GALLINE A PIVERONE

Alternando rassegne di folclore, pittura e agricoltura al famoso Palio dei Rioni, in cui a correre sono le galline, Piverone celebra la 43esima Festa dla Castigna, che ricrea le tradizioni di un tempo antico.

E’ noto come il frutto del castagno abbia saputo legare a sé la vita e l’organizzazione sociale di molti paesi, diventandone quasi un simbolo.

E’ il caso di Nomaglio, paesino montano sulle pendici della Serra Morenica, che con la sua annuale Sagra della Castagna ha messo questo prodotto agricolo al centro dell’attenzione in ogni tipo di manifestazione della sua festa, e anche di Piverone, altro Comune più a sud della lunga dorsale morenica, che però ha scelto un altro tipo di kermesse, più aperta alla rievocazione di antiche usanze e costumi locali, in grado di riproporre lo spirito del tempo passato e la magia delle proprie tradizioni, di cui la castagna finisce per costituire l’aspetto più squisitamente gastronomico.

La Festa dla Castigna, organizzata dal Gruppo Folcloristico Piverone e giunta quest’anno alla sua 43esima edizione, si muove proprio in questa direzione di evocazione storica e voglia di stare assieme.

Gruppo Folcloristico, LE DANZATRICI

Le giornate di sabato 20 e domenica 21 ottobre 2018 fonderanno assieme momenti di cultura, gusto, sapori e manifestazioni folcloristiche, dipanandosi dalla rassegna di artigianato, pittura e agricoltura (chiamata “Ciou, broche e aute citi bale”) al momento clou della festa, l’entusiasmante Palio dei Rioni, con la corsa delle galline per le vie del centro storico, nel pomeriggio domenica.

Nell’edizione di quest’anno, sabato, a partire dalle 20.30, sono contemplati la visita al Museo Etnografico “la Steiva”, la presentazione del Gruppo Folcloristico di Agnone (Molise), lo spettacolo musi-cantato “Alla locanda della Rosa”, di Beppe e Tiziano Corotti, in collaborazione col Gruppo Folcloristico Piverone, e naturalmente la degustazione dei piatti della tradizione.

Domenica, dopo la Messa cantata dalla Schola Cantorum (ore 10.30), la sfilata in paese dei due gruppi folcloristici e l’apertura della Mostra dell’Artigianato (con aperitivo in musica grazie alla partecipazione del gruppo musicale “I cricchetti”, previsto per le 11.30), sara inaugurata, alle 14, la castagnata “Castigni baia e… Vin Bun”, dove si potranno assaggiare le castagne unitamente alla degustazione dei vini delle Cantine della Serra.

GRUPPO FOLCLORICO DI AGNONE – MOLISE

Dalle 14.30 grande spettacolo con la sfilata del Gruppo Folcloristico di Agnone, gli Sbandieratori di San Damiano d’Asti, la Fanfara dei Bersaglieri di Biella, i Tamburi di Yporegia e i Tamburi del Gruppo Folcloristico di Piverone, Alfieri e Carroccio.

CORSA DELLA GALLINA

Eccoci quindi, alle ore 16, al tanto atteso Palio dei Rioni, con la “cursa dla galina” lungo la centrale via Flecchia: l’araldo, dopo aver dato lettura del bando della gara, in stile medievale, presenter i nomi delle dodici galline rappresentanti i quattro rioni di Borgo, Valle, Castellazzo e Lago (tre animali per ognuno), che si cimenteranno nella tenzone al via delle campane della Torre.

Lo spettacolo è assolutamente non cruento e vincolato da ferrei decreti, come il basilare “la bestia non puote essere sospinta, respinta, pussata, percossa et malmenata. Lo volatile puote essere incitato, invuliato et guidato con grani, urla et cibarie varie”.

IL CARROCCIO del PALIO
CORSA DELLA GALLINA – PARTENZA

 

 

 

 

 

 

Dopo la premiazione, in piazzetta dell’anfiteatro, alle 18, il concerto finale della banda musicale. Dalle ore 14 alle 18, inoltre, l’apertura del Museo “La Steiva” e della Sala Espositiva,“La Cripta” con la mostra “In fondo a quel filo c’è la mia liberta” delle scuole medie di Burolo, Piverone e Vestignè.