Festa del Mais Rosso 2018

LA GRANDE FESTA DEL MAIS ROSSO DI BANCHETTE

Al Pignoletto Rosso, una specifica variet di mais coltivata attorno al Comune canavesano, è dedicata una importante sagra che si fa portavoce di moltissime altre eccellenze locali piemontesi

Ha un nome simpatico, capace di attirare inevitabilmente l’attenzione del visitatore o del turista di passaggio, e quando si scopre di cosa si tratta anche il suo aspetto desta curiosit e ammirazione. Parliamo del Pignoletto Rosso di Banchette d’Ivrea, una particolare variet di mais tipica dei dintorni del piccolo Comune canavesano alle porte del capoluogo eporediese: a vederlo si presenta come una pannocchia di granoturco più “smilza”, dal caratteristico colore rosso-carminio dei suoi chicchi, molto adatta per ottenere una farina per polenta dal sapore peculiare.

Al Pignoletto Rosso è dedicata una sagra autunnale ormai collaudata e di vasta rinomanza sul territorio, non solo per la promozione del prodotto agricolo eponimo ma per un più generale progetto di rilancio dei prodotti tipici locali a km zero anche di altre regioni o province, i cui rappresentanti (dal Torinese, Cuneese, Biellese e dalla Valle d’Aosta) non mancano di presenziare all’importante kermesse, giunta alla quattordicesima edizione e organizzata dall’Associazione Pignoletto Rosso, che occupa l’ultimo weekend del mese di ottobre.

Lungo via Roma e via Circonvallazione, al di sotto dell’altura dove sorge il pregevole Castello di Banchette, si possono disporre quasi 200 bancali di altrettanti espositori, tra coltivatori, produttori di salumi, dolci, vini e formaggi, artigiani, aziende agricole, appartenenti ad associazioni di arte e mestieri, garantendo così un afflusso di un altissimo numero di visitatori (spesso tra le 10 e 20 mila presenze).

Il Pignoletto Rosso, gi ridotto nella sua forma di polenta di mais, viene servito a tutti nelle caratteristiche “piole”, allestite in appositi spazi di degustazione negli angoli più pittoreschi del centro storico, nelle piazzette e nei cortili, facendo da accompagnamento a piatti come polenta e cinghiale, polenta e spezzatino, polenta e merluzzo, polenta e salsiccia, polenta e moscardini, polenta concia e polenta e formaggio, in una variet di accostamenti e sapori di sicura presa sul turista buongustaio.

Una sagra dalle mille sfaccettature

Il Pignoletto Rosso protagonista assoluto della manifestazione, senz’altro, ma quello che più colpisce di questa sagra è la sua apertura multimediale a temi e contesti che vanno ben oltre la promozione delle eccellenze del territorio. Se il tipico cereale di Banchette viene fatto conoscere, oltre che al palato (solitamente vengono distribuiti una media di 2000 piatti), anche nella sua storia e tradizione, con convegni e incontri tematici, rappresentazioni dal vivo della sua raccolta e lavorazione con macchine agricole in esposizione lungo le vie e vendita al dettaglio del prodotto, tutta una serie di iniziative collaterali fa da contorno alla festa del mais rosso.

La Chiesa di San Giuseppe e la Sala Pinchia (ma anche determinati spazi appositi lungo le strade) ospitano pregevoli mostre artistiche e pittoriche di autori locali, eventi sportivi (la corsa tra i campi di mais), possibilit di esperienze di equitazione e free-climbing rivolte ai più piccoli nel parco del paese (organizzate da associazioni di settore), appuntamenti dal più specifico ambito tecnico-scientifico con tavole rotonde tematiche ed esposizioni che non ci si aspetterebbe di vedere in una fiera dedicata precipuamente al rilancio dei prodotti enogastronomici locali (nelle passate edizioni si è andato dalle mostre di modellismo spaziale a quelle di modellismo e miniature meccaniche), esibizione di trattori, mezzi agricoli e auto d’epoca, rievocazione degli antichi mestieri, intermezzi musicali eseguiti dai gruppi bandistici del circondario, presentazioni di lavori dedicati al mais e eseguiti dalle scolaresche, visite guidate al Castello di Banchette e al suo parco di piante secolari, queste ultime molto gettonate dai turisti provenienti da fuori del circondario.