Battaglia delle Reine 4 Novembre 2018

4 Novembre 2018

A TAVAGNASCO SI SFIDANO LE REGINE DELLE MONTAGNE

Piccolo borgo alpino, grandi eventi autunnali: si va dalla grandiosa “Battaglia delle Reines” alla sagra della Miassa, passando per il recupero e la riscoperta di tradizioni storiche.

L’arena è un prato cintato, il pubblico è sempre folto e appassionato, i contendenti non sono rudi gladiatori bensì possenti bovini di razza alpina, come la valdostana pezzata nera e castana e la Herens del Vallese.

La “Battaglia delle Reines” (le “Regine”) cimenta in un magnifico scontro, del tutto incruento per gli animali partecipanti, gli esemplari gravidi (particolare rilevante per stimolare in loro il predominio e il senso di superiorit gerarchica nella mandria nonché di specifica difesa) d’origine montana.

Gli scontri si disputano tra due contendenti, che con colpi di corna, attacchi e contrattacchi, misurano la loro forza: il vincitore è l’animale che riesce ad allontanare da sé l’avversario. La kermesse è nota da oltre mezzo secolo nelle regioni alpine della Valle d’Aosta, in Francia e in Italia, un momento di sfida ma anche di grande festa che si tramanda da generazioni.

A Tavagnasco, piccolo Comune sul lato sinistro della Dora Baltea partendo da Ivrea, si disputa ogni anno uno dei momenti più attesi dagli allevatori, la finale regionale. L’edizione 2018 è in programma domenica 4 novembre, nel vasto spazio verde dell’area sportiva del paese.

La manifestazione, molto popolare, attira migliaia di spettatori e allevatori non solo dal Canavese ma anche dalla Valle d’Aosta. La giornata ha inizio di buon mattino, con la registrazione, la pesatura e la numerazione degli esemplari partecipanti, oltre 150, suddivisi in differenti categorie per peso ed età. Operazioni lunghe e complesse poiché gli organizzatori devono osservare in maniera minuziosa il protocollo di gara.

L’evento, a cura del comitato Amici delle Reines, vede l’adesione di un’ottantina di allevatori, che seguono ogni fase della competizione, insieme a veterinari e operatori che garantiscono il benessere dei bovini. Nel pomeriggio si d inizio agli incontri eliminatori per poi giungere ai combattimenti conclusivi con le Reines più agguerrite.

Alla giornata collabora come organizzatore la Pro Loco di Tavagnasco, che si occupa della parte di accoglienza e ristoro, con il pranzo a base di prodotti tipici del territorio (miasse, castagne, salumi, formaggi).