Sagra del Cavolo

24 – 25 Novembre 2018

MONTALTO DORA, ALTRO CHE PAESE DEL CAVOLO!

Il Cavolo Verza, vanto del paese canavesano immerso in uno scenario naturale mozzafiato pregno di storia, cultura e tradizioni, è protagonista della rinomata sagra autunnale che ogni anno attrae migliaia di visitatori.

La Sagra del Cavolo Verza di Montalto Dora, tra i Comuni più grandi a nord di Ivrea, risalendo il corso della Dora Baltea, ha segnato il rilancio di un prodotto agricolo tipico montaltese, caduto nel dimenticatoio durante gli anni del boom olivettiano e ha saputo imporsi nel panorama degli eventi più importanti del Canavese e oltre. La tradizionale manifestazione enogastronomica e fieristica dell’autunno piemontese, giunta quest’anno alla sua 23esima edizione, culminera il 24 e 25 novembre 2018.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annoverata come quarta sagra regionale attira ogni anno migliaia di visitatori da ogni parte del territorio. Ovviamente, attorno al “protagonista” principale della kermesse s’addensa sempre un ricco programma d’iniziative di ogni genere: eventi enogastronomici, fiera in paese, convegni, mostre artistiche e dibattiti, concerti musicali, spettacoli con figuranti, folklore e tradizione locale, gare sportive, escursioni nel circondario, mercatini di prodotti biologici, cultura della memoria contadina, premiazioni per i coltivatori del cavolo verza. Il saporito ortaggio la fara da padrone, nei piatti della tradizione piemontese serviti nei ristoranti della Sagra allestiti per l’occasione. I prodotti locali potranno essere scoperti e acquistati domenica lungo la Via del Gusto, che attraversa il paese per due chilometri di bonta, con le specialita enogastronomiche piemontesi e valdostane, affiancata da una grande fiera con oltre 500 espositori. Un’occasione per conoscere l’autenticita della cultura contadina canavesana e dell’artigianato piemontese e valdostano.

La Sagra, appuntamento ormai irrinunciabile e importantissimo nonchè vetrina per un prodotto d’eccellenza capace di riflettersi in ogni manifestazione del Comune, legittima così lo slogan ideato dall’ex sindaco Renzo Galletto, promotore dell’evento, reinterpretando e dando valenza migliore a un istintivo e prevedibile gioco di parole: “Facile dire un paese del cavolo… ma qui si dira cavolo, che paese!”